Questo componente è indispensabile nel cibo per gatti; senza di esso i gatti diventano ciechi, diventano calvi e muoiono.

Questo componente è indispensabile nel cibo per gatti; senza di esso i gatti diventano ciechi, diventano calvi e muoiono.

I gatti che vivono all’aperto ottengono questo importante amminoacido quando catturano i topi. Ma solo il cibo per gatti aiuta la famiglia. E questo è un altro motivo per cui i gatti non dovrebbero essere nutriti con cibo umano.

30 gennaio 2024

Per noi gli animali domestici sono membri della famiglia. Pertanto, è difficile evitare la tentazione di nutrire il tuo animale domestico con il cibo dalla tavola. Tuttavia, il cibo comune agli esseri umani può diventare velenoso per gli animali.

Ad esempio, quando i gatti invecchiano, perdono la capacità di digerire il lattosio, che si trova nei latticini. Quindi una ciotola di latte può causare vomito e diarrea all’animale.

Inoltre, il cibo umano non fornisce agli animali domestici le sostanze nutritive presenti nel cibo per animali domestici. Uno dei componenti più importanti del cibo per gatti è la taurina.

La taurina è un amminoacido essenziale per i gatti che aiuta a mantenere la salute degli animali domestici.

“La taurina è scarsamente prodotta nel corpo dei gatti. E se l’animale non riceve abbastanza taurina, la bile è scarsamente formata nel corpo del gatto, – racconta biologa Ancha Baranova. “Per questo motivo l’assorbimento dei grassi viene interrotto e di conseguenza l’intero metabolismo del gatto. Compaiono nausea, vomito, stitichezza, l’animale inizia a perdere peso. E tutto perché mancavano alcuni amminoacidi non proteici”.

Pertanto, dalla metà degli anni ’80, la taurina è stata aggiunta a tutti gli alimenti per gatti.

“I diversi tipi di diete per gatti vanno da 35 a 250 milligrammi al giorno”, afferma il biologo.

Ma allora come fanno i gatti di strada a vivere senza cibo per gatti? È semplice: prendono la taurina mentre cacciano i topi.

“C’è semplicemente abbondanza di questa taurina nel corpo dei topi giovani, anche nell’intestino. Tanto che lì si è insediato il batterio Taurinivorans muris, che non mangia altro che taurina. E in cambio, il batterio rilascia idrogeno solforato, che aiuta i roditori a combattere i patogeni intestinali”, spiega Baranova.

Ecco perché gli escrementi dei topi hanno un odore così forte. Le persone trovano questo odore sgradevole, ma i gatti lo adorano. E i gatti adorano anche il cibo che odora un po’ di topo.

A proposito, i cani, a differenza dei gatti, sono in grado di produrre da soli la taurina. Pertanto, questo amminoacido non viene aggiunto al cibo per cani. E se un gatto rimane dipendente dal cibo per cani, le conseguenze sono gravi.

Questo è ciò che, oltre ai problemi al tratto gastrointestinale, porta alla carenza di taurina.

  • Cardiomiopatia dilatativa – una malattia in cui il cuore si ingrandisce e inizia a pompare peggio il sangue.

  • Cecità. La carenza di taurina porta alla degenerazione della retina. Non sarà più possibile ripristinare la vista.

  • Carie. La taurina aiuta a mantenere i denti forti e sani.

  • Infertilità. I gatti senza abbastanza taurina spesso perdono la prole.

  • Anomalie dello sviluppo. I gattini nati da madri carenti di taurina possono avere problemi di crescita e ossa fragili.

  • La perdita di capelli.

  • Immunità debole. Senza la giusta quantità di taurina, un gatto può spesso ammalarsi: il suo sistema immunitario non regge bene ai virus.

  • Diabete. La taurina aiuta il corpo del gatto a regolare i livelli di zucchero nel sangue.

  • Letargia. I gatti che soffrono di carenza di taurina appaiono spesso assonnati e stanchi.