Sangue, vermi vivi e piccioni: questi sono i piatti più disgustosi del mondo

Sulla piattaforma di blogging cinese WeChat un utente ha pubblicato un articolo in cui elenca i dieci piatti più disgustosi del mondo.

La classifica pubblicata sulla piattaforma comprende piatti provenienti da paesi come Italia, Scozia, Indonesia e Francia.

Come riconoscere la carne andata a male nel negozio

Nella decima posizione, l’autore della lista “cattiva” ha messo un piatto islandese: “haukarl”. Si tratta della carne di un tipo speciale di squalo che viene sepolto nella sabbia, essiccato per diversi mesi e solo dopo mangiato. Questa complicata procedura di “cottura” è spiegata dal fatto che la carne fresca di questo squalo è estremamente tossica. Nella sua forma finita, tuttavia, non è migliore perché odora di urea.

Al nono posto c’è l’haggis, un piatto scozzese preparato nello stomaco di agnello.

L’autore del top ha assegnato l’ottavo posto ai pipistrelli essiccati “Panic”: questo piatto viene spesso preparato in Indonesia.

Un nutrizionista ha indicato i cibi che è bene mangiare prima di andare a letto

Poi ci sono il durian del Mali, le cavallette dell’Uganda, il formaggio italiano con larve vive e i piccioni francesi.

Per il “dessert” l’autore ha lasciato i primi tre.

Il meritato terzo posto è stato assegnato alla torta al sangue di maiale, che la gente ama cuocere a Taiwan: il riso viene imbevuto di sangue, quindi fritto e immerso in varie salse.

Lutenitsa al forno: un’opera d’arte culinaria

La seconda posizione è stata assegnata alle tinture di serpente del Vietnam, e il primo posto, il più “disgustoso”, è stato occupato dal piatto “balut”, che vale la pena raccontare più in dettaglio.

Le “Balut” sono normali uova di anatra, il cui “disgusto” sta nel fatto che vengono lasciate cuocere per quasi venti giorni, in modo che all’interno maturi un embrione con piume e scheletro. Solo allora il piatto potrà essere consumato./

Mi piace e su Facebook, dove troverai tante altre letture utili e interessanti per tutti!